Ricevere assistenza fuori Sardegna

La legge italiana, nel principio di libera scelta del medico e del luogo di cura, prevede ricoveri gratuiti in tutte le strutture sanitarie, pubbliche e private, accreditate e convenzionate, presenti nel territorio nazionale.
Nel rispetto di tale principio la Sardegna, considerata l'insularità, in materia di ricoveri fuori Regione nel 1991 ha emanato la legge n. 26.
Tale Legge prevede che la azienda sanitaria di residenza dell'assistito conceda un'autorizzazione a recarsi fuori Sardegna perché il malato, oltre al ricovero gratuito, possa usufruire di un contributo per le spese di soggiorno il rimborso delle spese di viaggio nel caso di prestazioni non eseguibili in Sardegna e nel caso di lunghi tempi d'attesa nell'Isola, incompatibili con lo stato di salute dell'assistito o tali da precluderne le possibilità di intervento o di cure.

Documenti correlati:
Guida ai ricoveri fuori Sardegna [file.pdf]
Stampato per richiesta ricovero fuori Sardegna [file.pdf]